Informativa in adempimento degli obblighi previsti dall'Art. 10 della Direttiva n. 95/46/CE, nonchè a quanto previsto dalla Direttiva 2002/58/CE, come aggiornata dalla Direttiva 2009/136/CE, in materia di Cookie.
Questo sito utilizza i cookie per gestire autenticazione, navigazione, ed altre funzioni. L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo.

Niviano - Chiesa di Santo Stefano Martire

Note storiche e descrizione

       

La chiesa nuova di Niviano venne realizzata in sostituzione alla precedente di inizio XIX secolo, alla fine del XX secolo, esattamente nel 1996 su progetto dell'architetto piacentino Giacomo Mazzari. L'edificio, dalle linee semplici ed essenziali, è arricchito internamente, soprattutto nella zona presbiteriale, da opere pittoriche e scultoree di gran pregio. La chiesa di Santo Stefano martire sorge in località Niviano, all'esterno del centro abitato, con orientazione Ovest­Est ed è preceduta da un ampio sagrato. La lineare facciata moderna, in mattoni a vista, è uno dei lati del parallelepipedo che costituisce l'unica navata della chiesa ed è forata da quattro aperture rettangolari, a coppie di due, sui lati. Al centro, leggermente più in basso un finestrone rettangolare con vetri policromi. Al di sotto della linea di gronda corre una cornice in mattoni posti di taglio. La facciata è preceduta da un porticato coperto a tre fornici rettangolari. Ai lati dell'apertura centrale due vele murarie si elevano al disopra dell'avancorpo a guisa di torri. I fronti laterali presentano sei finestroni rettangolari per lato nella parte superiore. Ai fronti si addossano i volumi a parallelepipedo delle cappelle votive e della sagrestia, più bassi rispetto a quello della navata. Le cappelle presentano finestroni rettangolari sugli spigoli e al centro dei fronti. Sul retro il volume a parallelepipedo del Presbiterio con al centro e ai lati alti finestroni rettangolari. Il campanile a torre, a pianta quadrata, in mattoni a vista, sorge a sinistra sul retro della chiesa alla quale si addossa. Lungo i fronti tre ordini sovrapposti di finestroni rettangolari e cella campanaria forata sui quattro lati da aperture quadrate strombate.

           

Opere

       

Tra le opere di pertinenza della parrocchiale si segnalano almeno i dipinti raffiguranti la Madonna con Gesù Bambino, San Giovanni Battista e Santo Stefano, la Madonna con Bambino e anime purganti (secc. XVII-XVIII) e Sant'Antonio abate (1820).

Fonte: Scheda CEI, Inventario dei beni immobili, Chiesa di S. Stefano Martire, Niviano (Rivergaro), a cura di Francesca Bersani, Andrea Marcolongo, 2011

Opere

Documenti

Itinerari

Eventi

Grafie e segni di libertà. Opere dal 1950 al 1980. Mostra dedicata al pittore Ludovico Mosconi nel trentennale della sua scomparsa. Auditorium “Casa del Popolo” di Rivergaro dal 16 luglio al 3 settembre 2017

Mostra "Grafie e segni di libertà" Ludovico Mosconi

Il ricavato dalla vendita dei cataloghi della mostra "immagini e documenti raccontano..." è stato donato alla parrocchia di Ottavello per il restauro del "Martirio di San Bartolomeo"

Restauro "Martirio di San Bartolomeo"

In mostra documenti e opere d'arte dalle chiese e dagli archivi parrocchiali della Val Trebbia. Casa del Popolo fino all'11/9/2016. Inaugurazione 16 luglio ore 21

Mostra "Immagini e documenti raccontano"