Informativa in adempimento degli obblighi previsti dall'Art. 10 della Direttiva n. 95/46/CE, nonchè a quanto previsto dalla Direttiva 2002/58/CE, come aggiornata dalla Direttiva 2009/136/CE, in materia di Cookie.
Questo sito utilizza i cookie per gestire autenticazione, navigazione, ed altre funzioni. L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo.

11Bernardo abate

 

San Bernardo Abate con Santa vergine e martire (Ruta)

Chiesa di Sant'Agata - Rivergaro

Descrizione

Olio su tela

E’ stata recentemente identificata da Giuseppe Cirillo con la pala di San Bernardo abate di Clemente Ruta che il Carasi ricorda nella chiesa di San Raimondo a Piacenza (1780). Era destinata all’altare sinistro, per il quale fu presumibilmente realizzata tra il 1729-1733 e il 1738.Al cospetto della Trinità, raffigurata in alto a destra, San Bernardo appare genuflesso in sembianze giovanili e atteggiamento devozionale, lo sguardo rivolto alla santa a sinistra della composizione presentata con le mani incrociate sul petto, circondata da angeli; sull’identità della figura muliebre, già ritenuta Sant’Agata, gli studi recenti preferiscono non azzardare ipotesi.La parte sinistra della tela, in generale contraddistinta dalla raffinatezza tonale tipica del Ruta, presenta ridipinture.

         

Autore

Clemente Ruta (Parma 1685-1767)

         

Periodo

1729-1733

         

Collocazione

Cappella di sinistra

         

Misure

 cm 300x176

         

Stato di conservazione

 

         

Provenienza

Chiesa di San Raimondo - Piacenza          

Note

in mostra una riproduzione fotografica

         

In Evidenza

De Chirico e altri maestri della collezione Mazzolini 11 luglio - 30 agosto 2020

Paesaggi del '900

Il ricavato dalla vendita dei cataloghi della mostra "immagini e documenti raccontano..." รจ stato donato alla parrocchia di Ottavello per il restauro del "Martirio di San Bartolomeo"

Restauro "Martirio di San Bartolomeo"

In mostra documenti e opere d'arte dalle chiese e dagli archivi parrocchiali della Val Trebbia. Auditorium Casa del Popolo nell'estate 2016.

Mostra "Immagini e documenti raccontano"