Informativa in adempimento degli obblighi previsti dall'Art. 10 della Direttiva n. 95/46/CE, nonchè a quanto previsto dalla Direttiva 2002/58/CE, come aggiornata dalla Direttiva 2009/136/CE, in materia di Cookie.
Questo sito utilizza i cookie per gestire autenticazione, navigazione, ed altre funzioni. L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo.

Rivergaro - Chiesa di Sant'Agata

13Martirio Margherita

Martirio di S. Margherita (Galeotti)

Chiesa di S. Agata - Rivergaro

Descrizione

Olio su tela

Esposto alla mostra sul Settecento emiliano nel 1979 il dipinto, ora collocato nel presbiterio della parrocchiale di Rivergaro, coglie l’attimo che precede il martirio per decapitazione di Santa Margherita di Antiochia. Un tempo trovava posto nella chiesa di Santa Margherita e Liberata in Piacenza insieme al Martirio di Sant’Agata di Giovan Battista Rubini, opera di minor levatura pervenuta anch’essa alla chiesa di Sant’Agata. Don Angelo Labò acquistò i dipinti nel 1881 dagli Ospizi Civili.Sebastiano Galeotti, formatosi a Firenze alla scuola di Alessandro Gherardini, poi a Bologna presso Giangioseffo Dal Sole, fu fortemente suggestionato dall'opera di Sebastiano Ricci come denota anche l’opera in esame, giocata su tinte acide. Nel ducato farnesiano fu attivo a partire dal 1709-1710 circa. Sue opere ad affresco si conservano nelle sacrestie urbane di San Dalmazio (1709) e San Giorgino (1710), nelle chiese di San Giovanni in Canale (1722), di Santa Teresa e delle Teresiane.

Autore

S. Galeotti (Firenze 1676 - Mondovì 1741)

Periodo

 1710 circa

Collocazione

Presbiterio

Misure

 cm 285x406

Stato di conservazione

 

Provenienza

Chiesa Santa Margherita e Liberata, Piacenza - Ospizi Civili, Piacenza

Note

in mostra una riproduzione fotografica

Opere

Documenti

Itinerari

Eventi

Grafie e segni di libertà. Opere dal 1950 al 1980. Mostra dedicata al pittore Ludovico Mosconi nel trentennale della sua scomparsa. Auditorium “Casa del Popolo” di Rivergaro dal 16 luglio al 3 settembre 2017

Mostra "Grafie e segni di libertà" Ludovico Mosconi

Il ricavato dalla vendita dei cataloghi della mostra "immagini e documenti raccontano..." è stato donato alla parrocchia di Ottavello per il restauro del "Martirio di San Bartolomeo"

Restauro "Martirio di San Bartolomeo"

In mostra documenti e opere d'arte dalle chiese e dagli archivi parrocchiali della Val Trebbia. Casa del Popolo fino all'11/9/2016. Inaugurazione 16 luglio ore 21

Mostra "Immagini e documenti raccontano"